07 nov 2012

La baraonda.


Siamo nella baraonda più assoluta, in casa ormai regna l'anarchia: scatole ovunque piene e vuote, stenditoi carichi di oggetti di ogni stagione e fattezza, giacche ed indumenti aggrappati ad ogni sedia, sciarpe e cappelli sparsi sui mobili che cercano una via di fuga e scarpe orfane sotto i mobili che si nascondono per la paura di essere inscatolate al buio. Certamente una fine c'è, ne siamo consci e quando non ci viene la nausea per il disordine, siamo a cercare quella cosa lì che nonsodovecacchioèfinita. Siamo una famiglia felice tutto sommato, Elisa è felice. Sempre! Questo caos la autorizza a fare ancora più caos nel caos, perciò è felicemente felice e noi ne siamo contenti. Presto tornerò ad essere più regolare anche con gli aggiornamenti del blog e credo quasi certamente che lo trasferirò di nuovo, ma darò notizia di ogni cosa a tempo debito.

Abbiamo aperto anche una galleria d'arte contemporanea, se non spacco il muro per portarmi via le opere, mi devo accontentare delle foto.
Franci

Nessun commento:

Posta un commento