06 apr 2012

Vizi capitali: Superbia

Superbia, più che un vizio una malattia.
Pensare di essere sempre meglio degli altri, disprezzare tutti perchè inferiori, aggirarsi boriosi a contare le proprie vittime solo per riuscire a sentirsi importanti.

Una persona che non ha qualità, valore e consistenza si inventa semplicemente di eccellere in un qualcosa, diventa spocchioso e se la racconta alla grande schiacciando chi è nelle vicinanze.
Una persona che non capisce da dove proviene la sua insicurezza e la sua difficoltà di rimanere a galla, invece di essere umile e farsi un esame di coscienza, comincia a pensare che quello che fa è magnifico, che la ragione è solo dalla sua parte e tutto ciò, lo porta inevitabilmente a crearsi delle idee dalle quali non riesce più a staccarsi. 
Una persona che invece le qualità le ha, comincia a sopraelevarsi sugli altri, si inorgoglisce e comincia a credere di essere l'unico ad avere quelle caratteristiche.
Queste persone peccano di superbia.

Sono il più bravo, il più bello, le miei idee sono le migliori, io non sbaglio mai, sono ineccepibile in tutto ciò che faccio, non mi interessa quello che pensi tu, perchè il mio pensiero è l'unica cosa giusta e importante per me.
In queste menti nasce l'abuso, il sopruso, la prepotenza, la sopraffazione, fino ad arrivare all'intolleranza e al razzismo.


Mi chiedo perchè certe persone abbiano il bisogno di sentirsi sempre e comunque migliori. A volte ho pensato che fosse per pura e semplice ignoranza, altre, ho pensato che fosse solo una questione di sopravvivenza.

Tutto un altro volto ha, la stima di se.
La capacità di guardare realisticamente ciò che ci rende diversi e speciali, questo per me è il giusto equilibrio tra l'amore per se stessi e chi ci sta vicino.
Tutti sono speciali, tutti sono valorosi se lo vogliono anche se hanno dei difetti, anche se sbagliano o non eccellono per forza in qualcosa.


In questi gira una frase su Fb, non so di chi sia, ma secondo me racchiude esattamente ciò che penso.

"Gente che crede di essere l'ombelico del mondo ignorando invece di essere il buco del culo"


Una tristezza enorme mi riempie il cuore. 
Sono stata colpita da qualche superbo di passaggio e ancora mi lecco le ferite.

Io non ho risposte, non le ho ancora trovate.



Franci

Nessun commento:

Posta un commento