02 dic 2011

INPS: congedo parentale on line #Parte 1.

Care amiche mamme,
oggi parliamo di cose serie.
Parliamo di CONGEDO PARENTALE (o astensione facoltativa).
Si DOBBIAMO parlarne.
Anche perchè io, e non credo di essere l'unica, in questi giorni son caduta dal pero.



L'astensione facoltativa, citando direttamente dal sito dell' INPS prevede che:
Per Lavoratrici/lavoratori dipendenti il congedo parentale compete, se in costanza di rapporto di lavoro, ai genitori naturali per un periodo complessivo tra i due non superiore a 10 mesi, aumentabili a 11, fruibili anche contemporaneamente, entro i primi 8 anni di vita del bambino:
  • alla madre lavoratrice dipendente, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi;
  • al padre lavoratore dipendente, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi, elevabile a 7 se lo stesso si astiene dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a 3 mesi
  • al padre lavoratore dipendente, anche durante il periodo di astensione obbligatoria della madre (a decorrere dal giorno successivo al parto), e anche se la stessa non lavora.
  • al genitore solo (padre o madre), per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 10 mesi.
La facoltativa si può prendere quando si vuole, almeno 15 gg prima da quando ci serve.

(A me è capitato di consegnarla anche una settimana prima... all'INPS non importa, l'importante è che l'azienda sia avvisata e sia d'accordo, se no, può tranquillamente rifiutarla).
Si possono prendere dei mesi interi, oppure frazionati (QUINDI ABBIAMO 180 GIORNI).
Il datore di lavoro non può negarcela.
E' un nostro diritto.

Quanto ci spetta??? vediamo che ci dice l'INPS...

QUANTO SPETTA

Congedo parentale (maternità facoltativa)

Lavoratrici/lavoratori dipendenti

genitori naturali
, possono usufruire dell’indennità per congedo parentale:
  • entro i primi 3 anni di età del bambino per un periodo massimo complessivo (madre e/o padre) di 6 mesi con un importo pari al 30% della retribuzione media giornaliera calcolata considerando la retribuzione del mese precedente l’inizio del periodo indennizzabile;
  • dai 3 anni e un giorno agli 8 anni di età del bambino, nel caso in cui i genitori non ne abbiano fruito nei primi 3 anni, o per la parte non fruita, il congedo verrà retribuito al 30% solo se il reddito individuale del genitore richiedente risulti inferiore a 2,5 volte l'importo annuo del trattamento minimo di pensione ( per l’anno 2010 il reddito individuale da non superare è pari ad Euro 14.981,52).
Ora, se prima ci facevamo la nostra interminabile fila allo sportello, con bambini urlanti e impiegati saccenti, sudando sette camice per tenerli fermi e altrettante per rivestirli, 
adesso le sette camice le sudiamo lo stesso stando sedute sul divano di casa nostra, o alla nostra postazione multimediale.

Perchè???

Non sapete perchè? bene, nemmeno io, finchè l'altro giorno mi chiama mia cognata disperata e mi dice che dal

 01 OTTOBRE 2011 la facoltativa si prende solo ON LINE

GULP ! ( e chi non ha il computer?? non so, non ho approfondito,.... ma voi che leggete lo avete per forza... :-P )

Allora care amiche mie, armatevi di santa pazienza.
Dunque, per accedere al servizio on line dell'INPS ci vuole il benedetto PIN. 


Voi che ce l'avete siete mooooolto fortunate, io ovviamente non ce l'avevo.

Cosa bisogna fare??
  • o fate la richiesta direttamente dal sito (vi daranno le prime 4 cifre, le restanti ve le invieranno dopo 15 gg............... O____O )
  • oppure non vi resta che prendere la macchina, i piedi, onbuhimo, mei tai, fascia o passeggino e incamminarvi verso l'ufficio INPS e parlare direttamente con il direttore, che in meno di 3 minuti vi darà il vostro PIN, tutto intero. Già pronto per l'uso.
Bene, ora che avete il PIN in mano, PRIMA di sedervi al computer fate una bella roba, scrivetevi:
  • quanti giorni di facoltativa avete già usufruito (se avete perso il conto come me, o vi mettete a spulciare tutte le buste paga, oppure optate per una telefonata all'ufficio del personale della vostra azienda, che vi dirà subito i gg utilizzati e i gg rimanenti),
  • avere la matricola INPS dell'azienda di vostro marito (leggete bene la sua busta paga, è un numero di 10 cifre...)
  • sapere ESATTAMENTE qual'è l'ultimo giorno della vostra maternità obbligatoria.
Fatto tutto?? ok, si puo' partire..


to be continued....



4 commenti:

  1. ci sono appena passata .... ma siccome all'inps non c'era la persona preposta per farmi dare il pin, ed essendo vicina al termine di presentazione, mi sono rivolta ad un patronato.. per chi non ha un pc o per chi non vuole rischiare .. o per chi è last second come me!!! ;-)... ormai quasi tutte le pratiche andranno presentate in questo modo... ed è il caos perchè i programmi funzionano un giorno sì e dieci no .. non l'avrei mai detto!!! ah ah ah ah!!!!!
    Comunque grazie, post utilissimo!!!
    Roby

    RispondiElimina
  2. Ciao! Appena passata anch'io, tra l'altro era un servizio attivo da un paio di giorni e quindi era ancora il caos. Sono certa che tu abbia segnato tutti i passaggi e aspetto di confrontarli con quelli segnalati a me. Se ci ripenso mi sembra di piombare in ieno in Asterix e le docici fatiche, quando aveva a che fare con il burocratichese...PANICO!!!

    RispondiElimina
  3. Vero, post molto utile.
    Io aspetto quello per la licenza matrimoniale così mi aiuti a scoprire entro quanto si può fare il viaggio di nozze. Della serie: mi sposo e posso prendere la licenza matrinoniale entro quanto? Subito?
    Vabbè, sono OT. Sorry

    RispondiElimina
  4. Direi che almeno si risparmiano i soldi delle raccomandate!

    RispondiElimina