02 lug 2012

I ghiaccioli di Caronte

Non è stato caldo in questi giorni. Non ho sudato e non ho maledetto il caldo e l'estate.
Non ho desiderato di vivere in una piscina e mia figlia non mi ha chiesto 116874651335 volte al giorno di avere qualcosa-di-buono-fresco.
(io reggo gran poco il caldo e le richieste ripetute per più di 10 volte in dieci minuti....)

Presa dalla disperazione per l'afa che faceva in questa città fintamente fresca che è Bolzano, mi sono data all'autoproduzione di ghiaccioli alla frutta.

Gli ingredienti sono veramente semplici:

Una bimba di tre anni (o giù di lì)
3 pesche (ma  anche melone, anguria, albicocche, prugne... tutta la frutta che volete)
1 limone
aggeggio per fare il ghiaccio da bottiglia o aggeggi per fare i ghiaccioli

Frullate le pesche, aggiungete il limone (se volete potete aggiungere anche un pochino di zucchero)
Mettete tutto nei contenitore e sbattete in freezer.
Dopo tre ore sono pronti.


Ahhh.... L'aiutante servirà per finire e pulire bene l'attrezzatura :)




Per mangiarli, avvolgo il "calippo" con della stagnola.
Spero vivamente che Caronte sia andato a farsi un giro e che non torni con amici.

Franci

2 commenti: